Bardi, Castelnuovo Fogliani di Alseno e Podenzano. 3 chiese sorelle nella diocesi di Piacenza progettate dall’Architetto Camillo Uccelli

UCCELLI CAMILLO
Parma 15 novembre 1874-1942
Diplomato appena ventenne all’Istituto di Belle Arti di Parma (fu allievo di Edoardo Collamarini), formò la sua cultura collegandosi ai presupposti del movimento romantico e fece la sua scelta stilistica orientandosi chiaramente verso il Neogotico. costruttivo, non distratto nè influenzato dalle altre correnti stilistiche del tempo. La

fortuna professionale dell’Uccelli iniziò con un’opera lungamente attesa: l’edificazione della chiesa di San Leonardo (1928-1931). L’area per l’edificio era ai margini settentrionali della città di Parma, dove prima sorgeva una chiesa costruita dai monaci di San Martino dei Bocci. Mentre a Parma il Liberty aveva ormai esaurito tutto il suo repertorio espressivo e alcuni architetti proponevano le prime soluzioni razionali, l’Uccelli gettò le fondamenta del costruendo edificio. Mentre l’Uccelli stava ancora costruendo la chiesa, profondendovi tutte le sue energie, la curia parmense, soddisfatta dell’opera, gli affidò un nuovo impegnativo compito: il progetto del Seminario Vescovile Minore. Con la realizzazione di quest’opera il nome dell’Uccelli varcò i confini della provincia, tanto che fu chiamato a costruire la chiesa di Castelnuovo Fogliani (1931-1933), in provincia di Piacenza, dovuta alla munificenza del pontefice Pio XI e del cardinale Nasalli Rocca. Quasi contemporaneamente l’Uccelli realizzò la chiesa parrocchiale di Bardi (1932), una costruzione di impianto romanico a tre navate, i cui portali in pietra bianca contrastano con la calda tonalità dei mattoni faccia a vista che formano la compatta tessitura della facciata. Pochi anni dopo sorse, di fronte al Seminario Minore, quasi a confrontarsi con esso, la solida villa Grassi (1935-1936). Nel 1934 progettò la chiesa di san Germano d’Auxerre a Castelnuovo Fogliani, comune di Alseno PC
FONTI E BIBL.: G.Capelli, Architetti del primo Novecento, 1975, 93-96; G.Capelli, in Gazzetta di Parma 28 maggio 1989, 3; Gli anni del Liberty

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *