MAMMIFERI IN APPENNINO. LEPRE.

La lepre europea, o semplicemente lepre (Lepus europaeus), è un celebre mammifero appartenente all’ordine dei lagomorfi (Lagomorpha). Molto comune un po’ dappertutto, è diffusa in buona parte d’Europa e in quasi tutta l’Italia (nell’estremo sud e nelle isole maggiori è comunque sostituita da specie assai affini). Anche se molti tendono a considerare lepre e coniglio lo stesso animale, in realtà si tratta di due specie ben distinte. La lepre è considerevolmente più grande e presenta alcune caratteristiche che la distinguono dal coniglio, come le orecchie notevolmente lunghe, l’iride chiara, la forma del corpo più allungata e affusolata e molte altre ancora. Si tratta di una specie evolutasi sotto fortissima pressione predatoria, e per questo motivo diventata una vera e propria macchina da corsa del mondo animale. Veloce, scattante, rapida, praticamente imprendibile. Predilige le zone aperte, dove può sfidare il predatore di turno a vere e proprie gare di velocità. A differenza dei conigli, conduce esistenza solitaria e partorisce piccoli già ricoperti di pelliccia e pronti a una vita di pericoli. Scopriamo assieme questa creatura prudente, rapida e sfuggente…

CORONAVIRUS COVID-19. SITUAZIONE PROVINCIALE, REGIONALE E NAZIONALE A VENERDI’ 04.12.2020. By Dipartimento Protezione Civile. LEGGI IL DPCM 3 DICEMBRE COVID 19. EMILIA ROMAGNA IN ZONA ARANCIONE. (Scheda allegata).

DA INIZIO PANDEMIA AD OGGI I MORTI UFFICIALI SONO 58.852, IN DATA ODIERNA SI SONO REGISTRATI 814 DECESSI
A Parma altri 142 nuovi casi di contagio ma nessun decesso nelle ultime 24 ore.Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 130.009 casi di positività, 2.143 in più rispetto a ieri, su un totale di 17.667 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 12,1%. La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 489 nuovi casi, Bologna (400),  Reggio Emilia (292), Rimini (216), Ravenna (198), Parma (142), Piacenza (90), Ferrara (67). Poi il circondario di Imola (123), Cesena (78) e Forlì (48). I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 70.056 (-178 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 67.091 (-230), il 95,8% del totale dei casi attivi. Purtroppo, si registrano 63 nuovi decessi: 14 in provincia di Bologna (11 uomini di cui due di 86 anni e i rimanenti di 63, 71, 76, 81, 87, 88, 89, 94 e 98 anni e 3 donne di 89, 91 e 98 anni), 13 a Modena (9 donne di cui due di 82 anni e le rimanenti di 79, 84, 85, 89, 90, 95 e 96 anni e 4 uomini di 66, 70, 80 e 90 anni), 12 a Ravenna (10 donne di cui due di 90 anni e le rimanenti di 81, 84, 85, 86, 87, 88, 91 e 94 anni e 2 uomini di 88 e 92 anni), 9 a Piacenza (5 uomini di 56, 59, 75, 80 e 90 anni e 4 donne di 63, 78, 80 e 93 anni), 8 a Ferrara (6 uomini di 80, 82, 85, 86, 87 e 88 anni e 2 donne di 92 e 95 anni), 4 a Reggio Emilia (2 donne di 71 e 78 anni e 2 uomini di 88 e 90 anni), 2 a Rimini (1 donna di 82 anni e 1 uomo di 88 anni), 1 in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 81 anni).

LEGGI IL TESTO INTEGRALE DEL DPCM:

https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2020-12-03&atto.codiceRedazionale=20A06767&elenco30giorni=false

Calanchi di Fosio (Solignano). I GEOSITI DELL’EMILIA ROMAGNA

Un geosito è un bene naturale non rinnovabile. Con il termine geositi si indicano i beni geologicigeomorfologicidi un territorio intesi quali elementi di pregio scientifico e ambientale del patrimonio paesaggistico. Si tratta in genere di architetture naturali, o singolarità del paesaggio, che testimoniano i processi che hanno formato e modellato il nostro pianeta. Forniscono un contributo indispensabile alla comprensione della storia geologica di una regione e rappresentano valenze di eccezionale importanza per gli aspetti paesaggistici e di richiamo culturale, didattico – ricreativo.

http://geo.regione.emilia-romagna.it/schede/geositi/scheda.jsp?id=856