RIVEDIAMOLI. Tasola (Bedonia): “Festa sotto le Tende”…. La processione tra le case. Anno 2012

Gli abitanti della Parrocchia di Tasola non possono dimenticare l’eco assordante che, nella notte del 19 aprile u.s., ha sconvolto il loro sonno, come se sulla piccola frazione del comune di Bedonia in alta Valceno si fosse abbattuta una bomba vera e propria. In realtà si trattava di un fulmine, anzi di un grappolo di fulmini, che, quasi per un tragico appuntamento, hanno scatenato la loro forza distruttiva su tutte le case della frazione. Ma a farne le spese più di tutte è stata la “casa della comunità “, cioè la chiesa parrocchiale. Tasola è una delle 15 parrocchie dell’Alta Valceno, tra le più piccole ma anche tra le più care, se non altro per tutte le cure dedicate in questi anni alla chiesetta, per risanarla in tutte le sue parti e renderla bella e decorosa dentro e fuori, dalla guglia del campanile alle sue precarie fondamenta: ne eravamo davvero orgogliosi. Purtroppo la sciagura del fulmine l’ha deturpata in modo devastante in tutte le sue strutture interne, dalla sacrestia alla navata, impianto-luce e vetrate comprese, a tal punto che Carabinieri, Protezione civile e Vigili del fuoco hanno dovuto dichiararla inagibile, in attesa di ulteriori verifiche e adeguati interventi di restauro. Con questa ferita nel cuore, domenica 27 maggio la parrocchia intende celebrare ugualmente la sempre cara festa della Madonna di Caravaggio, che è un po’ come la sagra del paese quando ogni famiglia invita parenti e amici per vivere insieme nelle case alcuni momenti di gioia e fraternità. Viene celebrata la S. Messa alle ore 11.00 seguita dalla processione, ma con l’animo dei “baraccati”, perché, non potendo utilizzare la chiesa, si è costretti a rifugiarci sotto le tende-gazebo e, se piove, sotto… gli ombrelli. In segno di amicizia e ringraziamento verso tutti coloro che intervengono alla festa, le famiglie del paese preparano come sempre, anzi con più amore, un simpatico rinfresco, con torte salate e dolci accompagnate da bevande e vini squisiti. Se ogni festa celebrata è un momento di fraternità, questa volta per Tasola è anche un momento di solidarietà, di cui si ha bisogno sempre, ma soprattutto quando si è stati colpiti da una calamità che ha fatto soffrire tutto un paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *