Cerca

Ranuccio II Farnese (1646-1694) Medaglia per l’annessione dei territori di Bardi e Compiano

COLLEZIONE FILIPPO ANTONIAZZI

Parma. Ranuccio II Farnese (1646-1694). Medaglia coniata per l’acquisizione da parte del duca nel 1682 dei territori di Bardi e Compiano. D/ RAYNVTIVS II PARMAE ET PLACENTIAE DVX ET Busto a destra di Ranuccio II corazzato, paludato con lunga capigliatura ricadente sulle spalle e vistoso foulard di pizzo al collo. R/ IMPERIO IN BARDVM ET COMPLANVM PROPAGATO Veduta della Valle del Taro e Ceno con i territori di Bardi e Compiano incamerati. Cf. Morbio 4564. Cf. T od.-Vann. 1987 p.26-27, fig.18. AG. mm. 112.50 Inc. Cesare Fiori (Milano 1636-1702). SPL+. Nel taglio stemma papale. Ranuccio II Farnese successe al governo di Parma e Piacenza al padre Odoardo nel 1646 all’età di 16 anni. La perdita del feudo di Castro ed i successivi tentativi di recuperarlo risultarono vani riuscendo al contrario ad acquistare i feudi di Bardi e Compiano da Giovan Andrea Doria Landi, principe di Melfi, figlio di Maria Landi, fondendo così nello stato dei Farnese quel territorio che era chiamato “Stato Landi”. Il rogito di cessione dei feudi di Bardi e Compiano venne stipulato l’8 Giugno 1682 dal notaio Ranuccio Pisani; in questo documento la stima delle rendite di Bardi e Compiano capitalizzate al 4% vennero indicate rispettivamente in lire 926.000 e 763.000, moneta di Piacenza. Il Farnese fu molto amato dai suoi sudditi avendo egli realizzato opere pubbliche e assistenziali e fortemente combattuto il brigantaggio e alla sua morte l’11 dicembre 1694, fu compianto. Cesare Fiori (1636-1702) milanese, personalità eclettica di artista, fu soprattutto pittore e ritrattista ma eseguì anche architetture d’interni, macchine e trionfi per feste e cerimonie, incisioni e medaglie.

Lascia un commento

Il Vostro indirizzo email non verrà reso pubblico

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*