IL CASTELLO DI CALICE (Bedonia)

IL CASTELLO DI CALICE (Bedonia)

By Giuseppe Beppe Conti FB

Nel 1207 troviamo menzionata per la prima volta la – Rocha de Caresce – di cui attualmente troviamo solo pochi ruderi in prossimità della chiesa denominati il Castellazzo. Non abbiamo ricordo di quando sorse detto castello: viene da pensare che la sua origine si debba al fatto di essere sulla strada che dal passo dello Zovallo e Tomarlo mette in comunicazione la Val Nure e Val D’Aveto e quindi la Val Trebbia verso Pavia con la Val Ceno e la Val Taro e coi vari passi di queste vallate verso Luni, Lucca e Roma, quando buona parte dell’Emilia era ancora occupata dai Bizantini; possiamo pensare, come abbiamo detto per il castello di Sperongia ed altri sorgesse in difesa della cella monacale di Calice e dei pellegrini contro il brigantaggio e le scorribande dei Saraceni non infrequenti in quei tempi. Successivamente sarà stato dato in investitura dal Vescovo di Bobbio che succedette al quel Monastero nel possesso dei beni monacali a qualche potente livellario che ha in prosieguo di tempo preso il titolo di Comes”.

(Squeri P. – Memorie Storiche delle alte valli del Taro e del Ceno – PC – 1959)

Del castello non si hanno ulteriori notizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *