RAPACI IN APPENNINO. POIANA. By Perì Fyseos

La poiana (Buteo buteo) è indubbiamente il rapace europeo più comune in assoluto, facile da avvistare sia nelle campagne che nelle città. Vive prevalentemente in macchie boscose, ma preferisce cacciare in spazi aperti dove poter veleggiare scrutando il terreno sottostante. Non è difficile vederla nemmeno sostare su un posatoio, alla ricerca di prede. Si tratta di un rapace di dimensioni medio-grandi, dalla lunghezza di 40-58 cm e dall’apertura alare di 109-140 cm. Alcuni esemplari possono superare il chilogrammo, e le femmine sono generalmente un po’ più grandi dei maschi. La colorazione è prevalentemente bruna, con gocciolature e zone color crema più o meno ampie a seconda della sottospecie e dei singoli individui. La parte inferiore delle ali, fra il braccio e l’estremità delle remiganti, è biancastra. Il becco è grigio scuro, mentre cera e zampe sono gialle. L’iride degli occhi è bruna. Nonostante la stazza, la poiana è un predatore pigro che può cacciare micromammiferi, rettili e anfibi ma che, se se ne presenta l’occasione, mostra eccellenti doti da opportunista e si nutre volentieri di carogne e avanzi. Le coppie sono molto territoriali, e in quasi tutta Europa si tratta di un uccello abbondante e stanziale. Scopriamola insieme…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *