VALCENESI DIMENTICATI O…………QUASI. N. 30. BY DIZIONARIO BIOGRAFICO DEI PARMIGIANI di ROBERTO LASAGNI.

NOTARI RAFFAELE
Serravalle di Varano de’ Melegari 1810-1890
Barnabita, fu professore (dal 1837) e rettore (1857-1872) del collegio Maria Luigia in Parma.
FONTI E BIBL.: Trattato dell’Epigrafia del p.Raffaele Notari, in M. Leoni, Prose, Parma, Ferrari, 1843, 345-350; L.Sanvitale Simonetta, Cenni biografici sul p.Raffaele Notari, barnabita, Parma, Sveglia, 1891; G.Boffito, Biblioteca Barnabitica, Firenze, 1933-1937, III, 62; A.Micheli, IBarnabiti a Parma, Fidenza-Salsomaggiore, 1936, 27-31, 49-51; F.da Mareto, Bibliografia, 1974, 752.

NOVATE LUDOVICO
Pellegrino 1429
Fu Commissario di Pellegrino nel 1429.È ricordato nel Modus Daciandi Marchionatus Pellegrini: Infrascripta sunt pacta datiorum et gabellarum Pellegrini, et pertinentiarum suarum ac villarum et locorum infrascriptorum venditorum et vendentorum per spectabilem et strenuum virum D.ni Ludovicum de Novate, et pertinentiarum ac villarum et locorum infrascriptorum Commissarium pro magnifico et potente Dno Nicolao Piccinino de Perugia.
FONTI E BIBL.: A. Micheli, Giusdicenti, 1925, 6.

OBERTO DA BARDI
Bardi 1279
Fu notaio in Bardi nell’anno 1279.
FONTI E BIBL.: F. da Mareto, Indice, 1967, 651.

OLIVIERI PIETRO
Varano de’ Melegari-post 1591
Fu Canonico della parrocchia di San Martino Sinzano (Cristoforo Della Torre, Descrizione ecclesiastica, 1569).Fu parroco della stessa da 10 novembre 1565 al 17marzo 1591.
FONTI E BIBL.: U.Delsante, Dizionario Collecchiesi, in Gazzetta di Parma 22 febbraio 1960, 3.

OMEGNA LUIGI
Cereseto di Compiano-Parma 1864
Frate redentorista, dal luogo di nascita, assunse il nome di Luigi da Cereseto.Lasciato il suo convento della Provincia bolognese, si specializzò per l’apostolato in Oriente nel convento di San Bartolomeo all’Isola (Roma).Partì per la Palestina il 3 aprile 1847, e tornò in patria nel 1859.Tradusse in arabo la classica teologia morale di Sant’Alfonso (2 volumi, Gerusalemme, 1858-1859).
FONTI E BIBL.: Il Millenio della Chiesa di San Sepolcro ora in Piacenza, 1938, Unione Tipografica Piacentina; L. Mensi, 1899, Appendice, alla voce;  F.Molinari, in Dizionario biografico piacentino, 1987, 192.

OSTACCHINI TORQUATO
Fornovo 1841-Parma 29 novembre 1902
Figlio di un insegnante, fu valoroso pubblicista e generoso e pugnace combattente (prese parte alla campagna risorgimentale del 1860).Si addottorò in legge e andò a Firenze a far pratica legale nello studio di Francesco Crispi, per il quale ebbe poi sempre affetto filiale.Chiamato alla direzione del Presente, il battagliero quotidiano democratico parmense, si gettò a capofitto nella politica, ingaggiando polemiche furibonde con i suoi avversari e segnatamente con Pellegrino Molossi, che fu suo fiero avversario.Polemista ardentissimo e appassionato, di ingegno e di una lealtà fuori discussione, l’Ostacchini giovò ai democratici molto di più dei politici di professione.Cambiati i tempi, si ritrovò solo e deluso.Abbandonato il giornalismo si accontentò del posto di segretario del Conservatorio musicale di Parma, che alcuni amici ottennero per lui.
FONTI E BIBL.: A.Pariset, Dizionario biografico, 1905, 79; B.Molossi, Dizionario biografico, 1957, 112.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *