INTERVISTA AD ANGELO GHIRETTI, DIRETTORE DEL MUSEO DELLE STATUE STELE DI PONTREMOLI sulla rivista spezzina “Il Porticciolo”, anno XII, n. 4. By Marco Angella.

L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi

Segnalo agli amici e agli appassionati di ricerca e storia locale che recentemente è uscita una mia corposa INTERVISTA AD ANGELO GHIRETTI, DIRETTORE DEL MUSEO DELLE STATUE STELE DI PONTREMOLI sulla rivista spezzina “Il Porticciolo”, anno XII, n. 4, dicembre 2019, pp. 119-125 (Sezione “Personaggi”, curata da Maria Cristina Sabatini).
Nell’intervista, costituita da una breve biografia, da 7 domande e da 2 foto in bianco e nero, il dottor Angelo Ghiretti parla dei suoi “maestri” (di Tiziano Mannoni (1928-2010) – ben noto a tutti i Lunigianesi -, del genovese Luigi Bernabò Brea (1910-1999), del bolognese Bernardo Bagolini (1938-1995) e del veronese Franco Mezzena), del Museo delle Statue Stele (inaugurato nel 1975 e riallestito nel 2015) che dirige dal 2010, del significato delle “statue stele” (l’ipotesi finora più accreditata), delle più importanti scoperte avvenute in località Sella del Valoria (tra Berceto e Pontremoli, a circa due chilometri dal passo della Cisa), del suo libro “Oltre il Valoria (La Cisa Romana). Archeologia del territorio nell’Alta Lunigiana” (uscito nel giugno 2019 e dedicato “a tre amici dell’ISCUM: Danilo Cabona, Severino Fossati, Mauro Darchi), dei risultati dei recenti scavi di Pontevecchio di Fivizzano (dove nel 1905 vennero alla luce ben 9 statue stele) e di cosa, facendo tesoro dei suoi studi, racconterebbe ad un bambino per incuriosirlo ed introdurlo all’archeologia.
Per la cronaca “Il Porticciolo” è una rivista trimestrale di informazione, approfondimenti e notizie di cultura, arte e società nata nel 1999, ideata e diretta dalla professoressa Rina Gambini.
Il numero di dicembre della rivista “Il Porticciolo” (200 pagine) si può acquistare da oggi a 10 euro a Pontremoli presso la Fiera del Libro (androne del Tribunale in piazza della Repubblica) oppure sottoscrivendo un abbonamento contattando la direttrice della rivista (rinagambini@alice.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *